LALLI RISPONDE A LEPRE!CHIETI F.C. – PATERNO 1 – 1

Continua la maledizione dell’Angelini. Contro il Paterno termina 1 a 1, dopo che i marsicani si erano portati in vantaggio con Lepre dopo appena undici minuti.

Nella ripresa ci pensa Lalli a ristabilire la parità direttamente dal dischetto. Il Chieti, però, nei primi trenta minuti perde per infortunio Felli e Bordoni, quest’ultimo, trasportato in ospedale per la rottura del setto nasale.

Giornata invernale all’Angelini a fare da cornice al match.

Aielli schiera i teatini con il 4-3-2-1: Massa tra i pali, Felli, Comparelli, Patacchiola, Bordoni, Iommetti, Catalli, Giannini, Ferrante, Simonetti, Lalli.

Torti del Paterno risponde con Cattafesta, Rinaldi, Iaboni, Di Giovanni, Di Stefano, Tabacco, Franchi, Della Penna, Lepre, Baraldi, Giglio.

Inizio shock del Chieti F.C. che all’11, al primo affondo, subisce il vantaggio ospite con Lepre bravo a sfruttare un errore della difesa teatina per battere Massa.

Al quarto d’ora Aielli è costretto al primo cambio: fuori Felli per infortunio sostituito da Ricci.

Qualche minuto prima del gol, Bordoni da venticinque metri, prova a ripetere il gran gol di sette giorna fa con il Sambuceto ma la palla termina fuori non di molto alla sinistra di Cattafesta.

Ancora Paterno che si rende pericoloso: Lepre prova la grande giocata con un delizioso tiro a giro che termina alto non di molto.

Il Chieti prova a reagire al 23’ con Lalli servito alla perfezione da Comparelli ma il rasoterra del Capitano fa la barba al palo.

Al 28’ altra tegola in casa neroverde che perde anche Bordoni per aver ricevuto una brutta scarpata sul naso da un difensore ospite. Il centrocampista è costretto a lasciare il campo dolorante e trasportato all’ospedale, al suo posto Selvallegra.

Il Chieti cerca di riorganizzarsi al centro del campo, mentre la partita si accende e fioccano le occasioni da una parte e dell’altra.

Alla mezz’ora altra doppia occasione per il Paterno per raddoppiare: Massa su tiro Franchi ci mette una pezza con il piede, su proseguimento dell’azione, Lepre da zero metri tira fuori.

Due minuti dopo, Catalli, direttamente su calcio di punizione battuto dalla sinistra prova a sorprendere Cattafesta ma il tiro viene deviato da un difensore e termina fuori.

Poco prima del riposo Lalli cade in area di rigore trattenuto da un avversario, l’arbitro lascia continuare tra le proteste dell’infreddolito pubblico neroverde.

Dopo tre minuti di recupero si va al riposo con il vantaggio ospite firmato da Lepre.

La ripresa comincia con il Chieti in attacco alla ricerca del pareggio.

Altro brivido per i tifosi neroverdi: ancora con Franchi che si divora il raddoppio a due passi da Massa: il bolide del centrocampista scheggia la traversa con Massa praticamente battuto.

Il Chieti cresce e alza i ritmi di gioco mentre si accendono le luci artificiali. Sale in cattedra l’ex di turno Catalli che in due circostanze fa tremare la retroguardia marsicana:prima con una girata che fa gridare al gol dove Cattafesta risponde con un grandissimo intervento e successivamente dalla distanza. Ancora il numero uno ospite dice no spedendo la palla in corner.

Su calcio d’angolo successivo, Patacchiola, impatta di testa ma la palla termina out.

Il Chieti continua a spingere e viene premiato al 69’:

Selvallegra al momento del tiro è atterrato in piena area da Di Stefano. Il direttore di gara assegna il rigore ai neroverdi.

Dal dischetto esecuzione perfetta del Capitano Lalli che spiazza Cattafesta. Per il bomber è il nono centro stagionale.

Dopo la rete neroverde, i ritmi scendono un po’, ma la partita resta vibrante e ricca di colpi di scena.

Al 79’ il Paterno rimane in dieci per l’espulsione del neo entrato Kabasele, subentrato al posto di Giglio, per un fallo di reazione su Simonetti.

Aielli prova il tutto per tutto per vincere il match: dentro la terza punta Cioffi per Simonetti.

Finale di marca neroverde con una flebile conclusione a rete di Selvallegra ed un gol annullato per fuorigioco a Lalli.

Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio di Balbo di Caserta.

Il Chieti deve ripartire dal buon secondo tempo disputato al cospetto di una formazione solida e ben attrezzata dai grandi nomi per la categoria. Campionato che resta aperto e incerto. Cinque squadre in due punti a testimonianza del grande equilibrio. Il Chieti sale a 28 punti, sesto, a soli due punti dal secondo posto occupato da questa sera dal Martinsicuro. In vetta si ferma il Giulianova che pareggia 3 a 3, in casa, con la Torrese. Neroverdi che guardano al mercato. In settimana, in tal senso, si attendono nuovi sviluppi.

Domenica prossima si chiude il girone di andata. Derby cittadino con il River 65 che si disputerà all’Angelini con l’inversione di campo.

IL TABELLINO:

CHIETI F.C. – PATERNO 1 – 1 (0 – 1)

Marcatori: 11’pt Lepre, 69’st Lalli

CHIETI F.C.: Massa, Felli(15’pt Ricci), Comparelli, Patacchiola, Bordoni(28’pt Selvallegra), Iommetti, Catalli, Giannini, Ferrante, Simonetti(82’Cioffi), Lalli

A disposizione: Carità, Ricci, Fruci, Cioffi, Selvallegra, Leone, Capitoli

Allenatore: Gabriele Aielli

PATERNO: Cattafesta, Rinaldi, Iaboni, Di Giovanni, Di Stefano, Tabacco, Franchi, Della Penna(89’ Miocchi), Lepre, Baraldi(92’Baraldi), Giglio(74’Kabasele)

A disposizione: Cocuzzi, Kabasele, Colangelo, Miocchi, Laurenzi, Paciotti, Falcone

Allenatore: Tonino Torti

Ammoniti: Baraldi, Miocchi, Simonetti

Espulsi: Kabasele (Paterno)

Arbitro: Balbo di Caserta. Assistenti Marziani e Di Risio.

Recupero: 3’pt e 3’ st.

Spettatori: 500

AREA COMUNICAZIONE CHIETI F.C. 1922

UFFICIO STAMPA – STEFANO AQUILA

 

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *